martedì 30 novembre 2010

Profumo di neve...



Dal telefilm che io e mia madre ormai conosciamo a memoria, del quale non ci siamo perse una puntata.....E.....Si, anche io come lei, ho questo magico rapporto con la neve...e in questi giorni mi trovo anche io con il naso a inspirare profondamente e sentire quel magico profumo di neve.....<3 buone briciole!

sabato 27 novembre 2010

Eccolo...


Eccoloooo Lui...il nuovo arrivato! Regalo di mia suocera! ben 2,10! :) l'ho sempre
sognato....!!!!!!!!

e ecco la reazione del mio sposo.....ormai si deve rassegnare :P


mercoledì 24 novembre 2010

Briciola di Calma e ascolto del mercoledì!



Qui vi metto un video...ma quello che piace a me è ritagliarmi un pò di tempo...nelle ore più silenziose...mattino presto...primo pomeriggio....per fermarmi e ascoltare i suoni che mi circondano....in mancanza di questa possibilità anche fermarsi, chiudere gli occhi e ascoltare questo video può risultare decisamente piacevole!
buona giornata e buone briciole!

giovedì 18 novembre 2010

giveaway di Natale


Come potrei non partecipare al giveaway della mitica Raffaella?!? amo da sempre il Natale, la sua atmosfera,i suoi profumi, i suoi colori, i suoi suoni....e allora tutte le dita sono incrociateeeeeeeeee :))))

mercoledì 17 novembre 2010

per sorridere

CONSIGLIO : Quando sei in crisi perchè, al lavoro, niente va come vorresti,o comunque sei giù di morale fai questo:
fermati ad una farmacia e compra un termometro rettale 'Johnson&Johnson' (proprio questa marca, non altre!)
Aprilo. ..... Leggi le istruzioni. .....

Troverai questa frase :
ogni termometro rettale della Johnson & Johnson è stato personalmente provato nella nostra fabbrica!

Ora, chiudi gli occhi. Ripeti ad alta voce per 5 volte:
'sono felice di non lavorare nel reparto controllo di qualità di Johnson & Johnson' .
SORRIDIIIIIII
;)

Briciola di Calma e ascolto del mercoledì!


Sempre abituata a correre di qua e di la...oggi ho alzato gli occhi e l'ho vista...Li....in posa, in un cielo azzurro che più azzurro non si può...

Rallentare, osservare, ascoltare il mondo che ci circonda.Fermarsi un attimo per poter cogliere quel particolare, quell'attimo, quella sensazione, quel profumo che è intorno a noi ma che, spesso, accecati dalla frenesia della nostra vita, non riusciamo ad assaporare.
Buone briciole!

lunedì 15 novembre 2010

Trattamento Ridarelli

ecco qui un libro per tutte le età che vi consiglio vivamente! :)

Il trattamento ridarelli

il_trattamento_ridarelli





i_ridarelli2





partecipoooo

Eccomi nel partecipare a questo giveaway di Linda di Pane amore e creatività! in palio un calendario bellissimo e allegro creato da lei!!!
Incrocio le dita!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

La staffetta dell'amicizia...


Stamattina mi è stata passata la staffetta dell'amicizia dalla volpe sonnachiosa, e cosi eccomi....Prima di tutto grazie mille :))) e ora veniamo alla staffetta. Consiste nel postare l'immagine e le sue domande...e rispondere ovviamente a quelle....poi si dovrebbe mandare la staffetta a altre 14 bloggers, ma ho deciso di lasciare ognuno di voi libero di scegliere se partecipare o meno....ovviamente siete tutti invitati!!!!

1) Quando da piccoli vi domandavano cosa volevate fare da grandi cosa rispondevate?

Giocavo sempre a vendere o a fare la maestra e la mamma...dalle elementari in poi ho sempre poi desiderato di lavorare con bambini o persone con problemi...e ora eccomi qui a farlo, la mia testa dura sarda, mi ha sempre contraddistinto ;)

2) Quali erano i vostri cartoni animati preferiti? Mi piacevano i Puffi, Pollon, David Gnomo,Fiocchi di cotone, Picccoli problemi di cuore, Terry e Maggy, Denver....Ma perchè non ci sono più i cartoni di una volta?!?!?!

3) Quali erano i vostri giochi preferiti? Giocare a vendere, a fare la mamma e con le barbie....poi dalla nonna a cucinare ;p

4) Quale è stato il vostro più bel compleanno e perchè?
I miei compleanni sono sempre stati tutti molto festosi e allegri, quello dei 18 anni sicuramente non me lo dimenticherò, eravamo davvero tantissimi, bello bello bello :)

5) Quali sono le cose che volevate assolutamente fare e non avete ancora fatto?
Nuotare o perlomeno accarezzare un delfino è il mio sogno da quando sono piccola,e poi pubblicare un mio libro.

6) Quale è stata la vostra prima passione sportiva e non?
Fin dai miei primi mesi, ero già a mollo nell'acqua, poi mi sono appassionata fino a livelli agonistici al nuoto sincronizzato! Che ho dovuto lasciare da grandicella a causa della mancanza di tempo per lo studio....:(

7) Quale è stato il vostro primo idolo musicale?
Decisamente Cristina D'Avena è grave se ancora ora mi ricordo i testi delle sue canzoni e cantarle mi mette allegria infinita?!? Ero davvero una fan sfegatata! :)

8) Quale è stata la cosa più bella chiesta (ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù Bambino, Santa Lucia?
Il Natale nella mia famiglia è sempre stata una festa molto molto importante, più che la cosa più bella ricevuta,( i regali erano sempre molto azzeccati) posso dire che amavo i Natali a casa dei miei con tutti tutti i parenti, i ravioli al sugo di carne, le torte di verdure e la cima di mamma, i salumi, la frutta secca, il pandoro, il panettone, i datteri...giocare a tombola al pomeriggio, stare insieme con tanto calore e amore. Ora i Natali sono sempre molto caldi e pieni di amore e affetto ma molti parenti non ci sono più :( Però è anche vero che questo sarà il primo Natale anche della mia Famiglia e ciò mi fa un certo effetto...:))))))La regina del Natale comunque rimane sempre la mia mamma, che riesce a rendere già nei giorni che precedono il Natale, la casa magica, fatata rendendo speciale quel giorno considerato da sempre magico per noi!!!

Ora tocca a voi....Buone briciole!

venerdì 12 novembre 2010

partecipo!

E allora perchè non provarci?!?! non si è mai troppo grandi per le favole, per sognare, per giocare e liberare la fantasia.......incrocio le dita e...........partecipo al giveaway della casa nella prateria di Claudia...

giovedì 11 novembre 2010

L'amore......

Dal mio film preferito....



Se lo cerchi l'amore è davvero....dappertutto! :)))

mercoledì 10 novembre 2010

Ogni mercoledì......una Briciola di Calma e Ascolto!

Il tutto nasce dall'idea della mitica Marta, che mi propone questa idea, dopo aver letto il mio post.... favola del cuore....
Così oggi, emozionate....partiamo con il proporvi, quello che vi spiegherò qui sotto...e che avverrà ogni mercoledì, se vi andrà.....noi comunque ci saremo!!! :)
Ora vi spiego in cosa consiste....
Consiste nel fare un post, ogni mercoledì, con un pensiero, una foto, una canzone,un video, qualsiasi cosa che ha a che fare con appunto...una Briciola di Calma e Ascolto....
Rallentare, osservare, ascoltare il mondo che ci circonda.
Fermarsi un attimo per poter cogliere quel particolare, quell'attimo, quella sensazione, quel profumo che è intorno a noi ma che, spesso, accecati dalla frenesia della nostra vita, non riusciamo ad assaporare.
Quindi, briciole di calma, briciole di ascolto...
Io vi lascio in questo primo mercoledì, una canzone....non sono una patita dei pooh ma le parole di questa canzone mi piacciono molto e le trovo molto a tema.....



ecco il testo....
Ascolta:
"Se un temporale ti ha fermato sulla strada
in qualche posto in cui nessuno passa mai,
se un improvviso arcobaleno ti fa quasi pensare che quella è la firma di Dio,
ascolta il vento asciugare l'erba, senti cantare il sole.
Ascolta i vecchi che hanno voglia di ballare
e sopra un ponte le bugie di un pescatore
e le domande di un bambino appena nato che crede a qualunque risposta gli dai
Ascolta l'uomo e le sue distanze,
la fame e le speranze.
Nel primo traffico dell'aurora senti nell'aria la primavera,
ascolta, guarda respira.
Senti la gente svegliarsi piano,
fare l'amore anche con nessuno,
ascolta quello che siamo, quanto odiamo, quanto amiamo.
Quando lo stadio spegne i fari e va a dormire
ascolta i sogni che la gente porta via,
se la ragazza fra la pioggia e il marciapiede
t'insegna la sola canzone che sa,
ascolta l'acqua e la sua memoria, l'uomo e la sua miseria.
Ascolta quello che hai dentro al petto
e che non hai mai detto!
Prima di metter le mani addosso
a chi ti ha solo capito male,
ascolta dentro te stesso.
Senti pregare chi non ci crede
e le poesie di un carabiniere,
ascolta, fatti stupire, cambiare, guarire.
Ascolta quello che hai dentro al petto
e che non hai mai detto."

BUONE BRICIOLE!!!!!!!!!!!!!

sabato 6 novembre 2010

DA GUARDARE!



Commossa da questo video che mi fa davvero riflettere vi auguro buone briciole sperando faccia pensare anche voi...un bacione!

venerdì 5 novembre 2010

La pubblicità....

Oggi forse sono di vena polemica...ma vista la pubblicità che invade sempre le tv non mi resta che commentare alcuni spot....Inizio da quelli che mi piacciono o da quelli che mi fanno dire:" mah!!!!" ?
Allora mi piacciono molto questi....+ quello dell'ikea che non ho trovato....








E poi ci sono questi....



Peccato che quasi tutti i gatti bianchi siano sordi....mettici un gatto che non ha problemi di udito e vediamo come ti rimane li.....

e poi....


Diciamolo sicuramente è una bellissima donna...ma un conto è farle fare la pubblicità di un ombretto, un rimmel, un vestito, un profumo...ma un rossetto?!?
daiiiiiiiiiiiii in mezzo ai denti davanti ci passa un cane con un osso in bocca!!!!!!!!!!
tutto ma non la pubblicità di un rossetto dai.....

Vi avevo avvisato della mia vena polemica di oggi :P e voi che spot non "sopportate" e che spot "amate"? buone briciole!

mercoledì 3 novembre 2010

Favola del cuore...



Eccomi nel riportare una favola che mi piace da quando sono piccola...del mitico Gianni Rodari!
Questa favola me la leggeva sempre la mia mamma il primo giorno di primavera....anche se ora sta arrivando l'inverno l'altro giorno ho sentito comunque il bisogno di leggerla...perchè a volte non c'è bisogno della primavera per vedere le cose nascere e prendere forma, per fermarsi e ascoltare la natura. Siamo una società che corre corre corre e ora io sento il bisogno di fermarmi un pò...di prendere del tempo per me...per le sensazioni, i profumi, i suoni che ogni giornata ti può regalare...Stamattina alla radio chiedevano quali sono i primi suoni, rumori, voci...che sentiamo al mattino....HO fatto difficoltà a rispondermi, eccetto la sveglia che suona, si è così abituati a scaraventarci giù dal letto, lavarsi, far colazione velocemente e correre al lavoro che non si ci accorge di altro...Da oggi infatti mi sono imposta di rallentare e iniziare a osservare e ascoltare tutto ciò che ci circonda, perchè poi si rischia, se non si riesce neanche a percepire la realtà intorno, esterna,di non riuscire a ascoltarsi neanche dentro.......Invece è bellissimo poter cogliere, anche in una città che corre, particolari e sensazioni nuove o forse anche non nuove ma che prima ci erano sconosciute solo per nostra disattenzione e fretta e che non ci coinvolgevano.......Quindi....briciole di calma.....briciole di ascolto.....ascoltiamo la nuova stagione che arriva, sia essa l'inverno o un'altra....io ho iniziato oggi e ne sono rimasta sorpresa da molti sorrisi che mi si sono disegnati sul viso, grazie a questa attenzione in più...siete con me??????????
Ecco qui la favola che mi ha fatto riflettere e che amo......per grandi e piccini....

Filobus 75

Una mattina, il filobus numero 75, in partenza da Monteverde Vecchio per Piazza Fiume, invece di scendere verso Trastevere, prese per il Gianicolo, svoltò giù per l'Aurelia Antica e dopo pochi minuti correva tra i prati fuori Roma come una lepre in vacanza.
I viaggiatori, a quell'ora, erano quasi tutti impiegati, e leggevano il giornale, anche quelli che non lo avevano comperato, perché lo leggevano sulla spalla del vicino.
Un signore, nel voltar pagina, alzò gli occhi un momento, guardò fuori e si mise a gridare: "Fattorino, che succede? Tradimento, tradimento!".
Anche gli altri viaggiatori alzarono gli occhi dal giornale, e le proteste diventarono un coro tempestoso: "Ma di qui si va a Civitavecchia!"
"Che fa il conducente?"
"E' impazzito, legatelo!"
"Che razza di servizio!"
"Sono le nove meno dieci e alle nove in punto debbo essere in Tribunale" - gridò un avvocato - "se perdo il processo faccio causa all'azienda."
Il fattorino e il conducente tentavano di respingere l'assalto, dichiarando che non ne sapevano nulla, che il filobus non ubbidiva più ai comandi e faceva di testa sua. Difatti in quel momento il filobus uscì addirittura di strada e andò a fermarsi sulle soglie di un boschetto fresco e profumato.
"Uh, i ciclamini," esclamò una signora, tutta giuliva -.
"E' proprio il momento di pensare ai ciclamini," - ribatté l'avvocato -.
"Non importa," dichiarò la signora, "arriverò tardi al ministero, avrò una lavata di capo, ma tanto è lo stesso, e giacché ci sono mi voglio cavare la voglia dei ciclamini. Saranno dieci anni che non ne colgo."
Scese dal filobus, respirando a bocca spalancata l'aria di quello strano mattino, e si mise a fare un mazzetto di ciclamini.
Visto che il filobus non voleva saperne di ripartire, uno dopo l'altro i viaggiatori scesero a sgranchirsi le gambe o a fumare una sigaretta e intanto il loro malumore scompariva come la nebbia al sole.
Uno coglieva una margherita e se la infilava all'occhiello, l'altro scopriva una fragola acerba e gridava: "L'ho trovata io. Ora ci metto il mio biglietto, e quando è matura la vengo a cogliere, e guai se non la trovo".
Difatti levò dal portafogli un biglietto da visita, lo infilò in uno stecchino e piantò lo stecchino accanto alla fragola. Sul biglietto c'era scritto: Dottor Giulio Bollati.
Due impiegati del ministero dell'Istruzione appallottolarono i loro giornali e cominciarono una partita di calcio. E ogni volta che davano un calcio alla palla gridavano: "Al diavolo!"
Insomma, non parevano più gli stessi impiegati che un momento prima volevano linciare i tranvieri. Questi, poi, si erano divisi una pagnottella col ripieno di frittata e facevano un picnic sull'erba.
"Attenzione!" - gridò ad un tratto l'avvocato -.
Il filobus, con uno scossone, stava ripartendo tutto solo, al piccolo trotto. Fecero appena in tempo a saltar su, e l'ultima fu la signora dei ciclamini che protestava: "Eh, ma allora non vale. Avevo appena cominciato a divertirmi."
"Che ora abbiamo fatto?" - domandò qualcuno -.
"Uh, chissà che tardi" e tutti si guardarono il polso. Sorpresa: gli orologi segnavano ancora le nove meno dieci. Si vede che per tutto il tempo della piccola scampagnata le lancette non avevano camminato. Era stato tempo regalato, un piccolo extra, come quando si compra una scatola di sapone in polvere e dentro c'è un giocattolo.
"Ma non può essere!" Si meravigliava la signora dei ciclamini, mentre il filobus rientrava nel suo percorso e si gettava giù per via Dandolo.
Si meravigliavano tutti. E si che avevano il giornale sotto gli occhi, e in cima al giornale la data era scritta ben chiara: 21 marzo.
Il primo giorno di primavera tutto è possibile!
di Gianni Rodari

...

Ciao a tutte è da un pò che non scrivo......presto rimedierò...intanto vi lascio con una canzone che ho nel cuore............ Buone briciole!