giovedì 27 ottobre 2011

Non ce la faccio piùùùùùùùùùùùùùù ;)

E mentre io i n questi giorni mi sforzavo a trovare del tempo per me, per riuscire a rivedermi "donna", provando a truccarmi, a mettere una gonna,, curarmi i capelli e uscire con Tommi, conciata decentemente senza avere la faccia da scappata di casa....il tutto, per me e per il mio sposo ....( senza dimenticare i manicaretti fatti in casa...), lo sposo spendeva il suo tempo a rientrare in casa tardi, seguire le partite, con un :"come sei bella"... passato in secondo piano dal primo pianto o lamento di Tommi....eh si perchè da li la solfa...che è così perchè lo stimolo troppo e che quindi lui, alla sera, (quando ha una partita da vedere) non riesce a tenerlo perchè non Tommi non vuole stare fermo e tranquillo senza fare nulla (forse perchè vuole giocare con il papà???????????). Lui vorrebbe la serata alla Homer simpson,da uomini,come dice lui....e si perchè dice che stimolo troppo Tommaso, che lui è un maschio, e non una femmina...i maschi hanno bisogno di stare fermi e non pensare a nulla...non come noi donne che comunque abbiamo sempre il cervello in azione anche sedute sul divano davanti alla tv...(questa comunque me la segno!!!!) e poi via con...: l'hai svuotata la lavastoviglie?la lavatrice? hai fatto quello? e quelloooo? non devi fare così vedi? con me lui era...non dargli la tetta ora...ecco ora dagliela.................e così viaaaaaaaaaaaaa paternali all'infinito....spero sia solo una questione di giorni!!!!!!!!!!! GRRRRRRRR "NON CE LA FACCIO PIÙ......."
(E di Tommi che rimproverava a vocali lo sposo mentre faceva il verdone della situazione????troppo ridereeee)
E...cercando il lato positivo...trovare il tempo per me...truccarmi, vestirmi con gonna e stivali, sfidando la sorte del passeggiare così, con passeggino o fascia...non mi ha di certo fatto male...alla faccia del mio sposo tiè tiè....
Siete con me?!?!?!!!!!

Tanto per darvi un'idea di questi ultimi giorni...;P................Lo sposo in versione Verdone








Scaglio una lancia a favore sposo.........in effetti come gioca lui con Tommi, perdendosici totalmente non lo fa nessuno, è uomo e quindi quando gioca, gioca e basta niente pensieri...in quello mi batte, io gioco tanto tanto con il cucciolo, però lo ammetto è vero noi donne nel mentre abbiamo sempre mille pensieri o facciamo sempre più cose insieme...;)

mercoledì 26 ottobre 2011

Brrrrrrrrr


Pronti per il freddo :P

martedì 25 ottobre 2011

Mi sono superata!RICOTTA, PANSOTI CON SALSA DI NOCI.....


Ragazzeeeeeeeeeeeeeeeeeee oggi, complice la mia mamma, la nonna Anna, che ha intrattenuto Tommaso che non vedeva l'ora di farsi straviziare....ho cucinato tutto il pomeriggio!
La prima cosa fatta che ancora mi ritrova incredula, non pensando si potesse fare in casa è..................................LA RICOTTA! Ebbene si, la si può preparare in casa!!!! e che bontà!
Io ho fatto così... ho messo sul fuoco un litro di latte con un pizzico di sale e l'ho scaldato...quando stava per bollire...l'ho tolto dal fuoco e ci ho aggiunto il succo di un limone...dopo 30 secondi sono comparsi i grumi...simil ricotta...ho rimesso tutto sul fuoco e quando ha iniziato a bollire l'ho tolto e versato su un canovaccio di cotone posto sopra un colino...l'ho chiuso nel canovaccio e lasciato a colare 10 minuti...dopo ho aperto il canovaccio e ualà...la ricotta ! L'ho messa in frigo e tirata fuori per il ripieno dei pansoti..............
I Pansoti...piatto tipico della mia regione!
Io li ho fatti così, ho cotto gli spinaci e li ho scolati e strizzati, poi li ho tritati con uno spicchio d'aglio,e li ho amalgamati con un uovo e del parmigiano grattuggiato,e la RICOTTA!(più o meno sarà stata sui 200 grammi o qualcosina in +)
Dopo ho fatto la pasta...con farina un uovo e acqua...l'ho stesa sottilissimissima e ho fatto i miei "tortelli".....
Salsa di noci: Noci tritate finissime, panna da cucina e un pochino di latte
Ragazze SQUISITIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Sono finiti subito!!!! I pansoti sono pronti dopo 5 min che sono venuti a galla...comunque io li assaggio sempre...
Avevo anche preparato la torta Rosa....ma su quella andavo sul sicuro visto che la faccio da un pò...in ogni caso...stasera decisamente all'ingrasso...ma che bontà!!!! Lo sposo si lecca ancora i baffi! :PPPP un bacione a tutte!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

sabato 22 ottobre 2011

Briciole d'amore!


E il 21 ottobre sono stati...4 mesi! 4 mesi intensi d'amore pure! Come è bello viverti! Ogni giorno un'emozione...amo la mia famiglia!
e oggi....abbiamo iniziato..........................l'acquaticità......................... esperienza stupendaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!! Siamo i più piccoli ma a noi sguazzare ci piace assai! ;))))))))))) ragazze che dire....sono felice! :D Stasera sono sfinita, stanchissima, ieri sera siamo tornati tardi, abbiamo festeggiato il compleanno di un carissimo amico e il comple mese di Tommi, stamattina sveglia alle 6 e alle 9 in acqua!!! :D siamo tornati a casa,e alle 3 sul campo a tifare papà! con il gruppo del sabato dei ragazzi down! Ci siamo divertiti troppissimo...abbiamo saltato, ballato, urlato, fatto in tutti i modi il tifo che ha visto la vittoria dello sposo! :DDDDDD iuppiiiiiii Tommi ha dormito quasi tutto il tempo e quando si svegliava si guardava intorno tranquillo e curioso come sempre ;) ... era nella fascia vicino vicino a mamma.......ora a casa...stanca ma......bellissima giornata...ora relax...noi tre...una pizza e coccoloneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee buone briciole ragazze!

martedì 18 ottobre 2011

Incontro di due blogger :)






Marta e Luca,il suo sposo

Ecco qualche foto della splendida giornata passata domenica con Marta....

Un anno fa...


Un anno fa scoprivo che c'eri, che eri dentro di me...e lo dicevo a papà con questa maglietta....
Vi amo immensamente

lunedì 17 ottobre 2011

Incontri

Incontri....incontro bellissimo è stato quello di ieri con Marta e suo marito Luca!
Ieri sono venuti a trovarci !!!! Che bello conoscersi dal vivo! Sono due splendide persone...ci sembrava di conoscerci da sempre...abbiamo chiacchierato di tutto siamo stati benissimo! Io e Marta al mattino prima di incontrarci eravamo agitatissime ed emozionate come due bambine!!!! Appena ci siamo viste...sembravamo due vecchie amiche! e i nostri mariti?!? Anche loro si sono trovati alla grande...con la passione per il calcio che faceva da padrona! ;))) Grazie internet, grazie Blog per avermi fatto conoscere la famiglia Malu! ;) E questo è solo un inizio di un'amicizia! A breve forse poi qualche fotina... un bacioneeeeeeeeee come sempre di corsa perchè Tommi mi reclama :)

lunedì 10 ottobre 2011

partecipooooo



Settimana mondiale del Babywearing!

e noi...che a soli 6 giorni già giravamo in fascia...


come potremmo non partecipare?!?

giveway babywearing

"torta di mele"

Ho messo torta di mele tra virgolette perchè è una torta di mele un pò diversa....e super super veloceeeeeeeeeeee.......................una bontà!!!!
Allora...si scioglie sul fuoco 125 gr di burro e dello zucchero...(per lo zucchero sono andata a occhio)...lo si fa andare un pò...dopo di aggiungono tre mele tagliate a pezzettoni...e si fanno andare fino a quando non sono un marroncino chiaro....dopo...si versa il tutto...senza aggiungere altro...in una teglia...e si copre con pasta brisè(ho usato quella già pronta)...e la si incalza un pò nei bordi...la si inforna a 180 per una 15 di minuti...fino a quando non è colorita la pasta...e la si sforna....e................................................... oplà..la si capovelge! Ragazzeeeee sappiatemi dire...è buonissima, e ultra veloce! un bacioneeeeeeeee
ecco le foto...







avrei dovuto usare forse una teglia più piccola ma ormai avevo versato il tutto...ragazze non vi dico il profumoooooooooooooooooooooooooo gnam gnam gnam !!!

giovedì 6 ottobre 2011

...

Ecco quella sopra sono io...e quello che ride è Tommi il ribelle....si oggi è così.....ho già il figlio adolescenteee ahaaahaahaahahahaaahah
Sì perchè se sentirsi dire dallo sposo che gli viene da ridere quando mi arrabbio, perchè ho il viso non credibile ecc può avere avuto i suoi vantaggi in questi anni...sgridare il proprio cucciolo che si punta con i piedi sul passeggino, facendo il ponte inarcando la schiena...sfidandoti con urletti...e vederlo ridere come un matto mentre si cerca di essere convincenti con il rimproverooooo...ti fa gridare aiutooooooo
E così eccomi davanti allo specchio...a riprodurre la mia faccia da rimprovero...esercitandomi per trovare quella più credibile!!! immaginate la scena?!? no dai almeno voi non rideteeee...che altre alternative ho?!?
fagottino/one batte faccia non credibile di mamma 1-0...ma mi rifarò!!!


Qui sotto invece vi lascio un brano trovato e troppo carino di Baricco...

Un po' di mesi fa mi è nato un figlio. Ho notato che gli scrittori, quando gli nasce un figlio, poi se ne escono spesso con qualche libro in cui parlano della cosa, oppure addirittura parlano al figlio, e con quella scusa dicono la loro. A me per ora non è venuto in mente niente. Volevo scrivere L'Ulivo spiegato a mio figlio, ma, con l'ingresso dell'UDEUR di Mastella, la cosa è diventata impossibile: non son buono a scrivere libri surreali. Insomma, non se ne fa niente.


In compenso ho pensato di raccogliere in un manuale tutto quello che ho imparato dei bambini. In pratica, il manuale è costruito in due parti. La prima è costituita da una frase che mi ha detto Lella Costa quando mio figlio è nato e non la smetteva di piangere. Lei mi disse: "Non preoccuparti: qualsiasi cosa facciano, non la fanno per molto". Fine della prima parte. La seconda consiste in un breve saggio che pubblico per la prima volta in questo inizio d'anno. Si intitola: Cose che accadono quando si cambia un pannolino. Il fatto è che i bambini sono un mistero fantastico (come il calcio, del resto) e quindi questa è praticamente l'unica cosa su cui ho da dividere qualche spicciolo di sapere: come cambiare un pannolino. Potrei azzardare anche qualcosa su come parlano, ma lì già si fa difficile. Quindi mi scuso, e pubblico il saggio. Che si intitola, appunto
Cose che accadono quando si cambia un pannolino.

1. Il pannolino può essere cambiato per tre ragioni: a) perché lo dice la mamma; b) perché lo dice la suocera; c) perché il bimbo ha cagato. Naturalmente il gesto perde, nei primi due casi, gran parte della sua drammaticità. Il vero, autentico, cambio di pannolino prevede la presenza della merda. Di solito accade così. La mamma prende in braccio il bambino, lo annusa un po' e dice, con voce gaia e piuttosto cretina: "E qui cosa abbiamo fatto, eh?, sento un certo odorino... cosa ha fatto l'angioletto?". Poi la mamma va di là e vomita. A questo punto si riconosce il padre di sinistra dal padre di destra. Il padre di destra dice: "Che schifo" e chiama la tata. Il padre di sinistra prende il bambino e lo va a cambiare.

2. Il pannolino si cambia, rigorosamente, sul fasciatoio. Il fasciatoio è un mobile che quando lo vedi a casa tua capisci che un sacco di cose sono finite per sempre, tra le quali la giovinezza. Comunque è studiato bene: ha dei cassettini vari e un piano su cui appoggiare il bambino. Far star fermo un bambino su quel piano è come far stare una trota in bilico sul bordo del lavandino. È fondamentale non distrarsi mai. Il neonato medio non è in grado quasi di girarsi sul fianco: ma è perfettamente in grado, appena ti volti, di buttarsi giù dal fasciatoio facendoti il gesto dell'ombrello: pare che si allenino nella placenta, in quei nove mesi che passano sott'acqua. Dunque: tenere ben ferma la trota e sperare in bene.

3. Una volta spogliato il bambino, appare il pannolino contenente quello che Gadda chiamava "l'estruso". È il momento della verità. Si staccano due pezzi di scotch ai lati e il pannolino si apre. La zaffata è impressionante. È singolare cosa riesca a produrre un intestino tutto sommato vergine: cose del genere te le aspetteresti dall'intestino di Bukowski, non di tuo figlio. Ma tant'è: non c'è niente da fare. O meglio: si inventano tecniche di sopravvivenza. Io, ad esempio, mi son convinto che tutto sommato la merda dei bambini profuma di yogurt. Fateci caso: se non guardate, potrebbe anche sembrare che vostro figlio si è seduto su una confezione famiglia di Yomo doppia panna. Se guardate è più difficile. Ma senza guardare... Io con questo sistema sono riuscito a ottenere ottimi risultati: adesso quando apro uno yogurt sento odor di merda.

4. Impugnare con la mano sinistra le caviglie del bambino e tirarlo su come una gallina. Con la destra aprire la confezione di salviettine profumate e prenderne una. Neanche il mago Silvan ci riuscirebbe: le salviettine vengono via solo a gruppi di ottanta. Scuotete allora il blocchetto fino a rimanere con tra le dita un numero di salviettine inferiore a cinque. A quel punto, di solito, la gallina-trota, stufa di stare appeso come un idiota, dà uno strattone: se non vi cade, riuscirà comunque a spargere un bel po' di cacca in giro. Tamponate ovunque con le salviettine profumate. Ritirate su il pollo e con gesto rapinoso pulite il sedere del bambino. Posate le salviettine usate nel pannolino, e chiudetelo. A quel punto la vostra situazione è: nella mano sinistra, un pollo-trota coi lineamenti di vostro figlio. Nella mano destra, una bomba chimica.

5. NON andate a buttare la bomba chimica! La trota scivolerebbe per terra. Quindi posatela nei paraggi (la bomba, non la trota) registrando il curioso profumo di yogurt che si spande nell'aria. Senza mollare la presa con la mano sinistra usate la destra per detergere a fondo e poi passate all'olio. Ve ne versate alcune gocce sulla mano. Esse scivoleranno immediatamente giù verso il polso, valicheranno il confine dei polsini e da lì spariranno nell'underground dei vostri vestiti: la sera ne troverete tracce nei calzini. Completamente lubrificati, passate alla Pasta di Fissan, un singolare prodotto nato da un amplesso tra la maionese Calvè e del gesso liquido. Ne riempite il sedere del pollo, e naturalmente ve ne distribuite variamente in giro per giacche, pantaloni ecc. A quel punto avete praticamente finito. A quel punto il bambino fa pipì.

6. Il bambino non fa pipì a caso. La fa sul vostro maglione. Voi fate un istintivo salto indietro. Errore. La trota, finalmente libera, si butta giù dal fasciatoio. Ritirate su la trota e non raccontate mai alla mamma l'accaduto.

7. Prendere un pannolino nuovo. Capire qual è il lato davanti (di solito c'è una greca colorata che aiuta, facendovi sentire imbecilli). Inserire il pannolino tra le gambe del bimbo e chiudere. Il sistema è stato studiato bene: due specie di pezzi di scotch, basta una piccola pressione e il pannolino si chiude. Sì, ma quanto si chiude? Così è troppo stretto, così è troppo largo, così è troppo stretto, così è troppo largo. Si può arrivare anche a una ventina di tentativi. È in quel momento che il bambino inizia a intuire di avere un padre scemo: giustamente manifesta una certa delusione, cioè inizia a gridare come un martire. Da qui in poi si fa tutto in apnea e in un bagno di sudore.

8. Nonostante i decibel espressi dal bambino, mantenere la calma e provare a rivestire il bambino. È questo il momento dei poussoir. Quando Dio cacciò gli uomini dal paradiso terrestre disse: partorirete con dolore e dovrete chiudere le tutine dei vostri figli coi poussoir. Per chiudere un poussoir bisogna avere: grandissimo sangue freddo, mira eccezionale, culo della madonna. Il numero di poussoir presenti in una tutina è sorprendente e, perfidamente, dispari.


9. Se, nonostante tutto, riuscite a rivestire il bambino, avete praticamente finito. Vi ricordate che avete dimenticato il borotalco: il culetto si arrosserà. Pensate ai bambini in Africa, e concludete: si arrosserà, e che sarà mai. Quindi prendete il bambino e lo riconsegnate alla mamma. Lei chiederà: "L'hai messo il borotalco?". Voi direte: "Sì". Con convinzione.


10. Ripercussioni fisiche e psichiche. Fisicamente, cambiare un pannolino brucia le stesse calorie di una partita di tennis. Psichicamente il padre post-pannolino tende a sentirsi spaventosamente buono e in pace con se stesso. Per almeno tre ore è convinto di avere suppergiù la nobiltà d'animo di Madre Teresa di Calcutta. Quando l'effetto sparisce, subentra un irresistibile desiderio di essere single, giovane, cretino e un po' di destra. Alcuni si spingono fino a consultare il settore "Decapottabili" in Gente Motori. Pochi dicono che devono andare a comperare le sigarette, escono e poi, tragicamente, ritornano. In casa li avvolge la sicurezza del focolare, il tepore di sentimenti sicuri, e un singolare, acutissimo profumo di yogurt.




martedì 4 ottobre 2011

Slurppppp

Ragazzeeeeeeee ecco a voi tre ricettine super!!!!
Ieri sera avevo a cena i miei....e ho preparato un arrosto di lonza al latte buonissimooooooooo
Allora prendete un pezzo di lonza e lo passate in un piatto con il sale...dopo lo mettete sul fuoco con un filo d'olio e lo fate rosolare per qualche minuto da entrambi i lati quando si sono coloriti i lati ci si aggiunge una cipolla tagliata grossolanamente, uno spicchio d'aglio tritato e una confezione di pancetta affumicata...dopo pochi minuti si aggiunge il latte fino a coprire il tutto...la pentola deve avere i bordi alti...dopo 20 minuti si gira....e poi si ripete dopo altri 20 min ...deve cuocere da tutti i lati...Una volta cotto lo si taglia a fettine sottili( vedrete che morbidoooo) dopo con frullino a immersione si trita il sughetto e si serve tiepido sulle fettine.....ragazze delicatissimo e squisitoooooo!!!!
Ieri sera poi per la prima volta ho sperimentato la ...trota della nonna!!! anche quella un successone!!!!!
Io ho messo un 100 grammi scarsi di burro(non ne avevo altro), 200 di farina, 80/90 di zucchero, 1uovo e un cucchiaino di lievito....avendo poco burro la basta era un pò friabile allora ho aggiunto un pò d'acqua..e forse è stato anche meglio!!! ho fatto riposare, la pasta, avvolta in carta trasparente 30 min in frigo...nel mentre ho preparato la crema....
buccia limone grat, 80 zucchero, 25 farina 250 latte, 1uovo mezza bustina vanillina cuocere fino a che non si densa...fare raffreddare...Prendere la pasta e di viderla in due pezzi uno più grande dell'altro....stendere il pezzo più grande su carta da forno messa in una teglia...stenderla abbastanza sottile...versarvi sopra la crema fatta raffreddare...e distribuire sopra qualche pinolo....dopo fare un altro disco stesocon la pasta rimasta e coprire sigillando bene i bordi...spennellare con il latte e versarvi sopra dei pinoli...cuocere una 30 di minuti a 180 in forno statico...ragazzi una deliziaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!! la si fa raffreddare e si ci mette sopra un pò di zucchero a velo...quando la si taglia la cremina dentro tiepida è goduriosa.....la torta però è buonissima anche il giorno dopo...fredda...(la si conserva in frigo), e per chi la vuole ancora calda...microonde....:P un sucessone!!!! E che profumo in cucinaaaa!!!!


Qualche giorno fa invece ho fatto i...canestrelli......... periodo decisamente all'ingrasso :PPPP
Buone briciole!!! SE di torta della nonna o canestrelli ancor meglio! :PPP

domenica 2 ottobre 2011

I miei due "uomini"


Svegliarsi al mattino sentendo il dolce suone delle risate del mio cucciolo con il suo papà in cucina...è il risveglio più bello che si possa avere! Vi ho già detto che amo infinitamente il mio sposo?!!??! Oggi si è dedicato totalmente a noi, a me... mi ha lasciata dormire, riposare, aiutato tantissimo con i lavori di casa, e abbiamo giocato tutti e tre come matti sul lettone! Quante risate con il cubo di stoffa, i dialoghi a vocali.....:DDDDDDDDD FELICEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!
Questa settimana è stata molto intensa.... il 28 settembre Tommaso ha detto per la prima volta................................ MAMMA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Ho il batticuore ancora ora! e con i testimoni pure...! anche in questi giorni lo sta dicendo...lo dice soprattutto quando sono in un'altra stanza per chiamarmi o se piagnuccola... sono al settimo cielo!!!!!!!!!!!!!!!!!
Giovedi 29...vaccino, solo l'esavalente......con le mie mille paranoie....fortunatamente sembra aver reagito bene....niente febbre...è stato bravissimo....la dottoressa ha detto che siamo grandi grandi...lunghi lunghi e belli in carne...:DDD bello il mio fagottone!!!!
Ieri invece tutti a vedere la partita di papà! é stato bravissimo, sugli spalti sembrava seguire la palla...troppo forte...e poi si è addormentato in braccio alla sua nonna....:D
Ora vado i miei due uomini mi chiamano.......vi abbraccio!!!