lunedì 4 novembre 2013

Non si può e non si deve dimenticare!



Non si può e non si deve dimenticare! Tommaso aveva 4 mesi e mezzo...siamo stati ore senza luce, telefono....fuori alternarsi di urla sirene e protezione civile al megafono a un silenzio assordante... il mio controllare nel primo tempo il pezzettino di bisagno visibile dalla mia finestra quando a un tratto...la bomba d'acqua è arrivata da dietro e giù nella strada sottocasa...il mio spiegare allo sposo la situazione sentendomi dare della esagerata fifona, come al solito perchè da lui a sampierdarena piovigginava....attimi di panico al buio con il mio bimbo senza riuscire a parlare con lo sposo che stava tornando a casa e non mi aveva creduto...e nel sottofondo quelle sirene e urla ".tutti in casa.....!!!!" il non poter far nulla se non attendere, sperare pregare... e il giorno dopo collaborare alla rinascita.....

2 commenti:

  1. No non si può...che disgrazia...ma si rinasce sempre...mi posso immaginare la paura.

    RispondiElimina
  2. No... no .... è impossibile dimenticare.... :(

    RispondiElimina