lunedì 12 dicembre 2011

Che casa!!!

"La casa vola, cammina e ruota su se stessa Ecco come ho costretto il sole a seguirmi"

Voleva vedere il Tirreno. Così ha montato una villetta di 110 metri quadrati sull’incredibile marchingegno. Senza progetto e adoperando materiali di scarto. Neanche la facoltà d’ingegneria dell’Università di Pisa è riuscita a capire come ha fatto


“La mia casa accontenta tutti: ruota e si solleva” parola di Annunzio Lagomarsini


Val di Magra - Val di Vara. Può sollevarsi, ruotare e perfino spostarsi su binari per essere trasferita da una parte all’altra del grande giardino. E’ una casa più che speciale costruita 15 anni fa a Castelnuovo Magra da Annunzio Lagomarsini che, nel corso di una piacevole chiacchierata, ha raccontato a CDS qualcosa di più sulla casa e sulle altre invenzioni da lui realizzate:

“Ho lavorato per sette anni alla costruzione di questa casa –ha spiegato –completamente da solo, non c’era un vero e proprio progetto, ho fatto solo un prototipo”. Sette anni per realizzare una casa su due piani, con rifiniture di pregio e splendido parquet, finemente ammobiliata e … capace si spostarsi! Una abitazione nella quale lui e la moglie hanno vissuto per tredici anni, trasferendosi solo di recente in un altro appartamento poco distante.

Annunzio Lagomarsini ha 78 anni, ha fatto per anni il costruttore e spiega così l’idea di partenza per questa sua singolare invenzione: “Ogni volta che costruivo una casa c’era chi avrebbe voluto modificare qualcosa, chi preferiva un appartamento al primo piano piuttosto che al secondo, chi avrebbe voluto le finestre rivolte a Nord e chi a Sud: ecco ho cercato di costruire una casa che accontentasse tutti. Non solo: l’idea di partenza me l’ha data mio padre che, ormai anziano, spostava la sua sedia in giro per la casa alla ricerca della luce del sole, io ho pensato allora che, alla sua età, avrei voluto piuttosto che a spostarsi fosse la casa”.

Dall’idea di partenza, dopo sette anni di duro lavoro in completa autonomia Lagomarsini ha realizzato il suo sogno, destando la curiosità molte emittenti televisive accorse a riprendere la casa e all’invenzione è stato dedicato un documentario da una televisione svizzera: ‘La casa volante’ di Mirto Storti.
Il signor Annunzio, però, non si è certo fermato: la sua inventiva non conosce limiti e, curiosando nel suo giardino e nel laboratorio, si scoprono le ultime creazioni. Dalla macchina per cuocere le mondine (ne può fare 80 chili in un’ora) al robot costruito con le sue fattezze, all’elica che, dall’ energia eolica, ricava aria compresa. Invenzioni alle quali ha lavorato da solo e che non ha mai pensato di commercializzare: “Tutto quello che ho costruito l’ho costruito per me”.

Ultimo nato nella famiglia delle invenzioni di Annunzio Lagomarsini è un forno rotante, al quale sta ancora lavorando in cui si potranno cuocere fino al 400 panigacci l’ora inserendo semplicemente la pastella. Un’invenzioni ‘golosa’ di cui si ‘assaggeranno’ presto i risultati.

All'indirizzo http://la1.rsi.ch/storie/welcome.cfm?idg=0&ids=3291&idc=8331 si può visualizzare il documentario sulla 'casa volante' realizzato da Mirto Storti.

1 commento:

  1. Micidiale!! Complimenti per la notizia!! Veramente interessante :D

    RispondiElimina